Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM

Il motivo per il quale dipingo

Ho scelto di esprimere i miei sentimenti attraverso la pittura per inviare “messaggi” a chi vuole trovare un momento di poesia e di sensibilità, nei confronti della vita e del genere umano.

La passione per la pittura è in me innata, vive con me e mi accompagna nel corso di ogni azione quotidiana nei rapporti con gli altri.

Le persone che incontro mi danno motivo per esprimermi nella rappresentazione di soggetti vari, ispirandomi ai Grandi Maestri, loro mi fanno da guida verso gli importanti valori della gente.

Io non voglio dimenticare l’importanza dei lontani periodi che sono alla base di ogni comportamento umano.
La pittura per me è una necessità, un impegno, un appuntamento con i sentimenti, con essa Mi sento obbligata a tradurre col pennello tutto il mio Io.
Il mio conscio e il mio inconscio, il proprio e il mio io personale.

La pittura mi rende tranquilla, i sogni su un mio dipinto manifestano il sacro e il profano, perché la vita voglio migliorarla con l’amore e la passione verso la natura.

Non mi distacco da essa perché chi ama l’arte è spirituale e, allo stesso tempo, materiale.

Chi ama l’arte è una persona pura, persona che dà agli altri se stesso, per una continuità della vita.

Chi si distacca dalla spiritualità dà il lasciapassare alla materialità e allontana ogni sorta di purezza dell’arte.

La natura è un esempio importante senza di essa non esisterebbe il credere nell’Universo che non si può né abbracciare nè comprendere.

Diceva Santa Caterina da Siena: Quanto è il tempo nostro? E’ quanto una punta d’ago.

Il Genio, l’Arte in ogni campo mostra da oltre millenni quel che hanno lasciato a noi gli Avvenimenti nel succedersi del tempo, ossia ogni punta d’ago di fronte all’Infinito.

Io ardisco pensare che la mia mano, se guidata da un dono divino, mi fa sentire umile di fronte ai Grandi.

Quel che faccio è spontaneo, lo devo fare. Non sarei qui se non fossi il seguito dei miei Avi.

L’AQUILA – AL MIO AMICO UNICO PIU’ SINCERO E ADORABILE: N.H. “VENANZIO SECONDO” (MIO PADRE)

L’artista Maria Assunta dé Frassine è stata insignita Gran Priore d’Italia dei Templari Federiciani

Roma 26.02.2017 – Chiesa della “TRINITA'”
Elevazioni a: “DAME E CAVALIERI TEMPLARI FEDERICIANI” la Duchessa “Maria Assunta dé Frassine” (CON LE SUE SORELLE E I SUOI FRATELLI)

Il Gran Maestro dei Templari Federiciani Corrado Maria Armeri e il Gran Priore d’Italia dei Templari Federiciani, Maria Assunta dé Frassine

Ad Assisi, il 4 ottobre 2018, nella Basilica di san Francesco, è stata insignita Gran Priore d’Italia dei Templari Federiciani, l’artista, duchessa donna Maria Assunta dé Frassine di origini aquilane, ha realizzato numerose opere artistiche nella città di Viterbo.
La duchessa, dama dei Templari Federiciani, ha ricevuto l’onorificenza dalle mani del Gran Maestro dei Templari Federiciani S.E. Corrado Maria Armeri.
Dé Frassine con onore e commozione ha accolto nelle sue mani le ambite mostrine, distinte con il colore rosso e la croce rossa ad indicare l’appartenenza ai Templari stessi e al Cristianesimo, per ricordare il sangue versato da Cristo.
L’artista dé Frassine ha quindi il diritto di applicare le mostrine, sul risvolto della giacca, e la croce, sulla spalla sinistra della mantella templare, verso il cuore.
I complimenti da parte della redazione del nostro quotidiano.

Premio Raffaello 2014